Posts contrassegnato dai tag ‘diritti umani’

Giornata internazionale dei diritti umani: Amnesty International pubblica la cronologia dei fatti del 2012 e svolge la maratona di firme online “Write for Rights”

Clicca e firma gli appelli

In occasione del 10 dicembre, Giornata internazionale dei diritti umani, Amnesty International ha pubblicato una cronologia dei più importanti avvenimenti del 2012.

La cronologia passa in rassegna le crisi del Medio Oriente, l’arresto e la condanna delle Pussy Riot in Russia, le esecuzioni di condanne a morte in diversi paesi tra cui gli Usa e il Giappone e gli sgomberi forzati in ogni parte del mondo.

“Contro ogni difficoltà, nel 2012 abbiamo visto milioni di persone ottenere risultati straordinari mentre i governi si sono limitati troppo spesso a guardare le terribili violazioni dei diritti umani, dalla Siria alla Repubblica Democratica del Congo” – ha dichiarato Salil Shetty, Segretario generale di Amnesty International.

“Crimini come la tortura, le sparizioni forzate e la violenza contro le donne sono pratiche comuni in varie parti del mondo, nonostante segnali di piccoli progressi. Nel 2013 vogliamo maggiore azione e impegno per far sì che a ogni persona siano assicurate dignità e giustizia” – ha concluso Shetty.

Anche quest’anno, in occasione del 10 dicembre, Amnesty International svolge una maratona mondiale di firme online.

Fino al 16 dicembre, sul sito www.firmiamolitutti.it sarà possibile firmare gli appelli della maratona online “Write for Rights”, per chiedere la scarcerazione dei prigionieri di coscienza Ales Bialatski in Bielorussia e Gao Zhisheng in Cina e per sostenere la richiesta di giustizia di Rosa Franco, la cui figlia è stata assassinata in Guatemala oltre 10 anni fa, di Azza Hilal Ahmad Suleiman, selvaggiamente picchiata al Cairo, Egitto, alla fine del 2011, e degli abitanti di Bodo, in Nigeria, costretti a vivere in un ambiente inquinato dalle attività petrolifere della Shell.

La maratona “Write for Rights” ha già raccolto in Italia oltre 40.000 firme.

FINE DEL COMUNICATO                                             Roma, 10 dicembre 2012